Giulia Levi e Emilio Bicocchi Campioni Assoluti YR e Senior!!!

0 di MaddaVi

FINALE ASSOLUTO YOUNG RIDERS

E’ Giulia Levi insieme al sauro van Dutch a laurearsi campionessa italiana Young Rider con 30.015 penalità complessive. Meritatissima la medaglia d’argento di Filippo Garzilli in sella a Adelscot, che conclude il suo campionato con 33.7 penalità totali; terza classificata Giorgia Failla che conquista la medaglia di bronzo con Valetta DH Z e 35.485 penalità totali.

classifica

 

FINALE ASSOLUTO SENIORES

E’ il primo aviere scelto Emilio Bicocchi in sella ad Ares, ad aggiudicarsi il titolo di Campione Assoluto. Il binomio ha concluso la terza prova mantenendo i 5.34 punti negativi che gli avevano permesso di stare in cime alla classifica già dopo la Seconda prova, portando a termine l’unico percorso 0/0 della giornata.

Secondi, con la medaglia d’argento al collo e 7.51pn, Antonio Alfonso e Redskin de Riverland mentre sono sul terzo gradino del podio Gianni Govoni ed il baio Antonio con un totale di 14.34pn.

Questi primi tre binomi conquistano, oltre al podio degli Assoluti, il pass per partecipare a Piazza di Siena.

classifica

 

FINALE ASSOLUTO INTERFORZE A SQUADRE

A vincere il Campionato Assoluto della prova a squadre è stato il quartetto dell’esercito formata da:

  1. Up and Go du Parc / Bertoli Alice – 0/0
  2. Quaynar / Martini di Cigala Federico – 8/0
  3. Virtuose du Val Tibermont / Coata Simone – 0/4
  4. Athene / Bratomi Linda – 0/4

Che con un totale di 213.87pn – 0/4 va a posizionarsi davanti alle squadre della Polizia di Stato (213.63pn – 0/8), dei Carabinieri (218.07pn – 4/4) e Aereonautica (218.35pn – 4/16)

classifica

 

ORARI LUNEDI’ 25 APRILE

Campo Dante

9:00 – Finale Campionato Assoluto Children

11:15 – Finale Campionato Assoluto Pony

14:00 – Finale Campionato Assoluto Junior

 

Campo Vasari

12:00 – C115 a tempo

a seguire – B110

a seguire – B100

a seguire – B90

ricognizione unica

 

Campo Boccaccio

9:00 – GP135 a due manche

a seguire – C130 a tempo

a seguire – C120 a tempo

ricognizione unica