Equita Masters: it’s Gregory Wathelet show!

0 di MaddaVi

Siamo ufficialmente entrati nel vivo delle competizioni di altissimo livello, con l’atteso Equita Masters 160 a due percorsi iniziato questa sera alle ore 20:30 presso gli impianti dell’ Equita Lyon Eurexpo.
I binomi al via in questa categoria del CSI5* sono stati 20, tra i quali solo uno in gara per l’Italia.
Insieme al giovane 8 anni Ugano de Coquerie è sceso in campo Piergiorgio Bucci, che si è decisamente lasciato alle spalle la disavventura di ieri sera avvenuta con Casallo Z.
Questo promettente binomio continua a dare bella mostra di sé, nonostante l’errore sul primo verticale del primo percorso che gli costa l’11ª posizione.
E’ stata una gara che ha saputo sicuramente emozionare il pubblico francese ed anche quello che ha avuto modo di seguire lo streaming da casa.
Dopo il primo percorso, in testa alla classifica provvisoria è rimasto fin quasi alla fine il cavaliere colombiano Carlos Lopez in sella alla formidabile Admara, con cui ha portato a termine un percorso bellissimo, ben disegnato ed estremamente pulito. A seguire, ha dato bella mostra di sé l’irlandese Denis Linch con un incredibile All Star che ha letteralmente volato sopra ogni salto. Tuttavia, tra gli ultimi binomi ad entrare c’erano anche Kevin Staut con Elky van het Indihof HDC e Marcus Ehning con Comme Il Faut: questi due hanno mischiato nuovamente le carte in tavola e si sono portati rispettivamente al primo ed al secondo posto della classifica. Di fatto, quando l’ultimo cavaliere è entrato in campo, anche nell’atmosfera generale qualcosa era cambiato: lui era il beniamino di casa; tutti erano con il fiato sospeso. Il silenzio era quasi surreale per un campo gara! E’ entrato e, con incredibile serenità, ha chiuso con un percorso netto ed il miglior tempo.
I binomi al via nel secondo giro erano solo 10 e tra i nomi noti abbiamo visto, oltre a Kevin Staut, quelli di Gregory Wathelet, Gerco Schröder e Tobias Meyer.
Possiamo dire che chiunque abbia messo piede in campo durante questo secondo percorso, era assolutamente determinato a giocarsi il tutto e per tutto pur di vincere. Una vera gioia per gli appassionati che hanno potuto seguire questo secondo giro!
La meritata vittoria è andata al cavaliere belga Gregory Wathelet in sella al baio Eldorado van het Vijverhof, che ha chiuso nel velocissimo tempo di 34.40″ e senza errori agli ostacoli: insuperabile!
Alle sue spalle, l’irlandese Denis Linch con lo stallone All Star che ha tentato di insidiarlo, ma non ci è riuscito ed ha finito la sua gara in seconda posizione con 0/36.49″. Amara terza piazza, invece, per il colombiano Carlos Lopez in sella ad Admara che chiude il percorso senza errori e nell’ottimo tempo di 36.93″.

result

 

Foto: Wathelet.com