Manca poco al Memorial Dalla Chiesa

0 di MaddaVi

Manca pochissimo alla XXV edizione del concorso ippico di salto ostacoli Master d’Italia “Memorial Dalla Chiesa”.

Ci aspettano quattro giorni di gare ad altissimo livello, dall’ 8 all’11 dicembre, per ricordare il generale Carlo Alberto dalla Chiesa e la moglie Emanuela Setti Carraro, caduti per mano mafiosa il 3 settembre 1982, a Palermo.

Compie, quindi, un quarto di secolo il prestigioso e ormai storico evento centrale della stagione Indoor di Salto Ostacoli.

Ogni anno, il meglio dell’equitazione nazionale si riunisce a San Lazzaro di Savena, vicino a Bologna, presso le strutture del Gruppo Emiliano Sport Equestri.
L’impianto è sede del Memorial fin dalla prima edizione del 1992.
Questa manifestazione fortemente voluta dalla Fondazione Setti Carraro Dalla Chiesa per onorare la memoria del generale Dalla Chiesa e della moglie Emanuela in un modo che avrebbero apprezzato moltissimo, dato che entrambi amavano i cavalli.

Lo sport si tinge, così, dei colori della memoria e della solidarietà.
Parte del ricavato di tutto l’evento andrà, infatti, alla Fondazione Setti Carraro Dalla Chiesa per la cura delle malattie croniche dell’infanzia.
Sono questi numerosi significati a rendere il Memorial un evento così speciale e sempre affollato.

Quest’anno sono tanti i nomi delle eccellenze che da giovedì a domenica si daranno battaglia sui percorsi disegnati da Frédéric Cottier.
Come cavaliere, Cottier vanta svariate medaglie olimpiche, mondiali ed europee.
Oltre a queste, anche tre edizioni del Gran Premio Roma di Piazza di Siena. Tutte,vinte all’inizio degli anni Ottanta, in sella al leggendario Flambeau C.
In qualità di chef de piste ha, invece, disegnato numerosi percorsi tra i quali spiccano quelli dell’Internazionale a La Bagnaia e i tracciati del Campionato del Mondo di Caen.

A contendersi il titolo 2016 del Memorial Dalla Chiesa scenderanno in campo: Roberto Arioldi, Filippo Moyersoen, Arnaldo Bologni e il figlio e Carabiniere Filippo, che assieme all’Appuntato scelto Massimo Grossato, al Carabiniere Roberto Previtali e all’Appuntato Scelto Stefano Brecciaroli, Mirco Casadei e il figlio Giacomo. Ed ancora, Juan Carlos Garcia, Natale Chiaudani, Luca Calabro e il figlio Andrea, l’Agente Federico Ciriesi, il Maresciallo Stefano Nogara e il 1° Aviere Luca Marziani per l’Aeronautica Militare, Andrea Messersì, Elisa Baldazzi, Andrea Riffeser Monti solo per citarne alcuni.

In occasione del 25esimo anniversario della manifestazione, per la prima volta nella sua storia, i concorrenti potranno accedere al Gran Premio senza obbligo di qualifica.

Tutti i cavalieri con patente di II grado potranno prendere parte a questa simbolica e importante gara.
La prima manche del GP sarà nella mattinata di domenica. I migliori venti binomi verranno ammessi alla seconda manche, con l’eventuale barrage, che si disputerà durante il pomeriggio.
Inoltre, il montepremi di 50.000,00 euro sarà suddiviso solo tra i primi dieci classificati.
Il Comitato Organizzatore riconoscerà un rimborso simbolico delle spese per chi si classificherà dall’11esimo al 20esimo posto.

La prima giornata di gare avrà inizio giovedì 8 dicembre verso l’ora di pranzo.
La gara di apertura sarà una categoria 135 a tempo.

 

Foto/fonte: fise