Il Presidente della FEI Ingmar De Vos si esprime riguardo a “#notoharmonization”

0 di MaddaVi

Nella giornata di mercoledì 22 marzo, la FEI ha rilasciato un comunicato con una dichiarazione del Presidente Ingmar De Vos

Questo, riguardava la proposta ideata da Alliance of Jumping Organisers che richiedeva di armonizzare le tasse di iscrizione agli eventi internazionali.

Riportiamo, di seguito, quanto dichiarato dal Presidente De Vos e pubblicato dalla FEI:

“Fin dall’inizio, lasciatemi dire molto chiaramente che la proposta di armonizzare le tasse di iscrizione per la disciplina del Salto Ostacoli non proviene dalla FEI.
Si tratta di una proposta che è venuta dalla Alliance of Jumping Organisers (AJO) in seguito alla richiesta della FEI per la Federazione Nazionale ed i contributi sui requisiti per gli CSIO/CSI.

La FEI non ha ancora preso alcuna posizione riguardo a questo punto. Siamo un’organizzazione democratica e dobbiamo prendere in considerazione le proposte di tutte le nostre Federazioni Nazionali che verranno discusse al FEI Sports Forum.

Il dibattito non sarà solo riguardo tasse di iscrizione, ma sarà parte di una discussione molto più ampia delle esigenze CSI / CSIO. Spero che sia un dibattito franco e aperto, tenendo presente che è nostro dovere di mantenere il nostro sport democratico e aperto a tutti.

Dopo il Forum, le discussioni saranno valutate dal Comitato e sono fiducioso riguardo al risultato.

E’ davvero bello ricevere un feedback riguardo a questo tema. Questo dimostra chiaramente che il Forum sarà una piattaforma fondamentale.

Per quelli di voi che non potranno essere con noi a Losanna il 10 e 11 aprile, le intere due giornate saranno in live streaming sul FEI YouTube e tutti avranno l’opportunità di prendere parte alla discussione e di condividere le loro osservazioni con noi.

Non vediamo l’ora di partecipare a questo vivace dibattito il mese prossimo.”

Foto/Fonte: comunicato FEI