Influenza equina: la FEI ha emanato delle linee guida

0 di MaddaVi

Influenza equina: la FEI ha emanato delle linee guida.

La FEI ha emanato delle linee guida per la comunità equestre che movimenta cavalli a livello internazionale, al fine di proteggerli e prevenire la trasmissione dell’influenza equina.

Questo, in seguito alle notizie di focolai del virus confermati in Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Nigeria e Stati Uniti d’America già dall’inizio di questo 2019.

L’influenza equina è una patologia data da un virus altamente contagioso che può anche causare peggioramenti dovuti ad altre malattie respiratorie nei cavalli che possono seguire l’affezione virale (super infezioni batteriche, fungine e miste).

Il virus è endemico nella maggior parte dei paesi del mondo e le epidemie possono avere un grave impatto sul mondo equestre, con conseguenti potenziali limitazioni ai movimenti dei cavalli e agli eventi annullati.

In genere i cavalli vaccinati secondo le istruzioni del produttore o secondo i protocolli suggeriti dal Medico Veterinario di fiducia e dalla FEI saranno protetti molto bene contro l’influenza equina.

Sebbene nessun vaccino sia efficace al 100%, è stato chiarito dai recenti focolai che i cavalli vaccinati hanno sofferto solo lievi segni clinici della malattia e si sono ripresi rapidamente. I cavalli non vaccinati sono, invece, stati colpiti in modo molto più grave.

INFLUENZA EQUINA Q&A

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: fise/fei