#RoadToTokyo2020: la FEI comunica dei cambiamenti nella Ranking ed il Marocco al posto del Qatar

0 di MaddaVi

#RoadToTokyo2020: ecco alcune importanti decisioni prese oggi dalla FEI.

Qualche settimana fa era esplosa una grande polemica riguardo ad alcune categorie andate in scena in occasione di alcuni CSI a Villeneuve Loubet in Francia e a Damasco, in Siria.

I troppi pochi partenti ed i punti validi per la Ranking olimpica da loro ottenuti hanno scatenato il malcontento tra molti cavalieri. Come può un Gran Premio con a malapena cinque partenti essere valido per ottenere punti utili ai fini della Ranking olimpica? Ovviamente questo è inaccettabile e, dopo svariate proteste e lamentele da parte di alcuni cavalieri tra cui anche Steve Guerdat e l’International Jumping Riders Club, la FEI ha deciso di correre ai ripari. In fin dei conti, era stata proprio la Federazione Internazionale ad approvare i programmi dei CSI in questione (anche se sembrerebbe che questi siano stati approvati per errore).

Nella giornata di oggi, lunedì 17 febbraio, la FEI ha comunicato di aver effettuato alcuni cambiamenti nelle Ranking dei vari gruppi dopo aver giustamente tratto le proprie conclusioni.

Mentre alcuni dei cavalieri scesi in campo in Francia si vedranno prossimamente togliere i punti ottenuti in alcune delle categorie andate in scena lo scorso dicembre, a Damasco non ci saranno conseguenze sulla ranking: a risultare irregolari erano i montepremi di alcuni CSI2*, situazione risolta facilmente togliendo alcune categorie e riportando il tutto ad. un livello regolare.

Alcune modifiche, invece, sono state apportate al Gruppo F dopo il polverone esploso attorno al Team del Qatar.

Sheikh Ali Al Thani e Bassem Mohammed, in occasione dello CSIO di Rabat lo scorso autunno, sono entrambi risultati positivi al Carboxy-THC, il principale metabolita secondario del tetraidrocannabinolo, che rientra nelle Anti-Doping Rules for Human Athletes (ADRHA) della FEI.

Il Tribunale FEI ha emesso una decisione parziale in merito alla squalifica dei risultati individuali dei due atleti del Qatar lo scorso 15 febbraio 2020. Di conseguenza, il Qatar perde il pass della squadra per Tokyo 2020, accesso passato quindi al Team del Marocco.