Jumping Owners Club: la cancellazione degli Europei non è positiva né per i cavalieri né per i proprietari

0 di MaddaVi

Molto è già stato detto riguardo alla cancellazione dei Campionati Europei 2021.

Diversi cavalieri, federazioni e istruttori hanno già dichiarato di non essere contenti della decisione presa dalla FEI.

Dominique Mégret, presidente di Jumping Owners Club, ha dichiarato a World of Showjumping che questa decisione non è negativa solo per i cavalieri, ma anche per i proprietari dei cavalli.

Il Jumping Owners Club avrebbe preferito che la FEI cercasse una soluzione adeguata. Sarebbe stato meglio che gli Europei si fossero svolti come previsto. E ci sono una serie di ragioni: intanto non è sicuro che le Olimpiadi andranno davvero in scena e gli Europei sono stati cancellati a causa del rinvio di questo evento. Ovviamente speriamo e presumiamo che le Olimpiadi possano aver luogo come previsto, ma nel caso i Giochi verranno annullati, non ci sarà alcun grande Campionato per i cavalieri europei tra due anni. Naturalmente questo avrebbe un grave impatto sul nostro sport. Non sto dicendo che si tratterebbe di una catastrofe, ma l’impatto non sarebbe neanche positivo. In secondo luogo, tutti sembrano dimenticare che il numero di cavalieri europei in gara alle Olimpiadi è relativamente basso. A causa del nuovo formato, solo 37 binomi europei scenderanno in capo durante le Olimpiadi. Agli Europei del 2017 erano presenti 80 binomi, mentre lo scorso anno 70. L’annullamento del Campionato non sarà positivo per i binomi europei, dal momento che non avranno la possibilità di crescere e svilupparsi a questo livello. Inoltre, ci sono molti buoni cavalieri e cavalli in Europa. Sono certa che quasi ogni nazione sarebbe in grado di formare due buone squadre per entrambi gli eventi. Questa cancellazione non è solo una brutta notizia per i cavalieri, ma anche per i proprietari. Investiamo il nostro tempo, i nostri sforzi e i nostri soldi in questi cavalli e, ovviamente, sogniamo tutti di vederli saltare in un Campionato. Stabilisci obiettivi per il tuo cavallo ed è un peccato che a causa di questa cancellazione molti di questi obiettivi non potranno essere raggiunti. Un Campionato è l’obiettivo finale, non solo per i cavalieri, ma anche per i proprietari”.