Dressage: nuovi articoli del Nuovo Regolamento di Disciplina

0 di MaddaVi

È stata da poco predisposta la bozza del Regolamento di Disciplina Dressage che entrerà in vigore dal primo gennaio 2021.

Saranno gradite in questo arco di tempo eventuali osservazioni al testo da Officials, Atleti e Tecnici del settore, che dovranno pervenire entro e non oltre il 30 settembre prossimo.

È stato però necessario adeguare alcuni articoli e introdurli in vigore con efficacia immediata per adeguare il Regolamento alle altre discipline FISE (Salto ostacoli) e alle indicazioni della FEI.

I due articoli modificati sono riferiti quindi al Regolamento vigente (2017 aggiornato nel 2019) (LINK)

Art. 39.4 – TENUTA ESTIVA

Durante il periodo compreso tra il 1° maggio e il 30 settembre di ogni anno è consentito l’uso della tenuta estiva, che comporta per gli Atleti la possibilità di partecipare alle gare senza giacca (come previsto anche dalle Norme FEI all’Art. 427 capo 2.4.) previa autorizzazione del Presidente di Giuria.

In sostituzione della giacca o del frac, gli Atleti possono indossare anche in gara una camicia bianca a maniche corte o una polo bianca a maniche corte.

Oltre alla suddetta tenuta estiva, ovvero polo bianca a maniche corte o camicia bianca a maniche corte, agli Atleti è consentito indossare:

  • una polo bianca a maniche corte o camicia bianca a maniche corte con stemma dell’Associazione o dell’Ente, presso il quale gli stessi hanno la residenza sportiva; lo stemma deve essere quello dichiarato nello statuto depositato in sede di affiliazione o aggregazione o successivamente modificato, con approvazione del Comitato Regionale nel cui territorio ha sede l’Ente presso il quale l’Atleta è tesserato;
  • una polo bianca a maniche corte o camicia bianca a maniche corte con stemma del Comitato Regionale nel cui territorio ha sede l’Ente presso il quale gli Atleti sono tesserati, previa autorizzazione dello stesso Ente e del C.R. interessato;
  • una polo bianca a maniche corte o camicia bianca a maniche corte con logo dello Sponsor risultante da contratto depositato in FISE.

Per quanto riguarda l’abbigliamento e i marchi connessi alle sponsorizzazioni si rinvia a quanto stabilito allo specifico Libro V del Regolamento Generale F.I.S.E.

Il Presidente di Giuria può autorizzare l’uso di tenuta estiva anche in differenti periodi dell’anno, rispetto a quelli sopra indicati, in funzione delle condizioni climatiche, mediante avviso affisso alla bacheca presso la Segreteria di Concorso.

Per la partecipazione alle Categorie del “Giro Grosso” il Presidente di Giuria, su richiesta e/o d’intesa con il Comitato Organizzatore e del Delegato Tecnico, per motivi particolari, può escludere l’utilizzo della tenuta estiva.

I militari, se autorizzati dal comando di riferimento, possono negli stessi periodi di cui sopra, indossare la divisa estiva.

Le norme valgono anche per le cerimonie di premiazioni.

Per le eventuali ispezioni veterinarie i cavalli devono essere presentati dagli atleti in abbigliamento appropriato. In particolare nel periodo estivo gli atleti dovranno indossare pantaloni da cavallo, stivali (o pantaloni lunghi e stivaletti bassi) e polo o camicia bianca a maniche corte

Nel periodo invernale sopra la camicia o polo di cui sopra gli Atleti dovranno indossare una giacca o una felpa o un maglione.

 Art. 39.5 – TENUTA IN CONDIZIONI CLIMATICHE AVVERSE

In caso di avverse condizioni atmosferiche, il Presidente di Giuria autorizza l’uso di impermeabile o di soprabito mediante avviso affisso alla bacheca presso la Segreteria di Concorso o tramite annuncio per altoparlante.

Art. 39.6 – TENUTA DI COMITATO REGIONALE, DI ASSOCIAZIONE E DI ENTE

Gli atleti che partecipano a Trofei Giovanili, gare a squadre di associazione o riservate a squadre di Comitato Regionale (ad esempio Coppa delle Regioni, Team Cup, Campionati Centri Federali, Progetto Sport e Trofei Giovanili ove previsto nel programma dal Dipartimento Dressage FISE , gli atleti sono autorizzati ad indossare, la tenuta del Comitato Regionale o dell’Ente presso il quale l’atleta stesso ha residenza sportiva, così composta:

Per il periodo Invernale:

  • Giacca o Felpa o Maglione

Per il Periodo estivo:

  • Polo manica lunga o corta.

Per le Associazioni o Enti riconosciuti dalla FISE l’abbigliamento deve avere i colori ed eventuali logo o stemma, dichiarati nello statuto depositato in sede di affiliazione o riconoscimento della FISE o successivamente modificato. E’ consentito inoltre indossare jodhpurs e stivaletti.

La tenuta dell’Ente presso il quale l’atleta ha la residenza sportiva deve essere preventivamente autorizzata dal Comitato Regionale di appartenenza.

Art. 39.7 – DISPOSIZIONI DISCIPLINARI

Il concorrente che non sia in ordine con la tenuta obbligatoria prevista è punito dalla Giuria con ammenda.

È ammessa la presenza di accompagnatori e/o tecnici in campo gara o prova, che, se non sono in tenuta da gara, devono indossare un corretto e decoroso abbigliamento (non è consentito indossare pantaloni corti, minigonne e canottiere, devono essere calzati stivaletti o scarpe chiuse per sicurezza).

In caso di inadempienza i trasgressori potranno essere allontanati da campo gara e prova con provvedimento della Giuria.

Art. 43 – BARDATURA

Sono obbligatori o permessi

  • La sella tipo inglese
  • Nelle categorie  “E” sarà consentito l’utilizzo del solo filetto semplice, snodato in una o due parti, in metallo o plastica rigida
  • Nelle categorie ”F” sarà ammesso l’impiego del morso e filetto con barbozzale ai soli Atleti senior
  •  Nelle categorie ”M” e ”D1” filetto semplice, snodato in una o due parti in metallo o plastica rigida, o morso e filetto con barbozzale e, facoltativo, falso barbozzale e il barbozzale ricoperto di gomma, o cuoio o agnellino, salvo specifiche indicazioni riportate nelle singole riprese
  • Nelle categorie FEI qualificanti (eccetto Children, Pony, Juniores e Young Rider, compreso Campionati nazionali ed Europei e giovani cavalli) è obbligatorio l’uso del morso e filetto con barbozzale e, facoltativo, falso barbozzale ed il barbozzale ricoperto di gomma, o cuoio o agnellino
  • Nelle cat. ”D”,”E”, ”F”, ”M”: con il solo filetto sono ammesse la capezzina inglese o la capezzina incrociata o la capezzina di Hannover
  • È inoltre consentito in tutte le categorie l’impiego della capezzina Micklem
  • Con il morso e filetto è ammessa la capezzina inglese e la capezzina combinata senza il chiudi bocca. Vedasi l’appendice B
  • Per tutte le Categorie: tutte le parti dell’imboccatura all’interno della bocca, siano esse del filetto o del morso e filetto, devono essere di metallo o di plastica rigida e possono essere ricoperti di lattice/gomma; il braccio di leva del morso non deve superare cm.10, e gli anelli del filetto cm.8 di diametro misurati dall’interno
  • Le cuffie anti-mosche sono permesse in tutti i concorsi di Dressage. Possono essere di materiale che riduce i rumori. Non devono coprire gli occhi del Cavallo e non sono permessi i tappi nelle orecchie
  •  È permesso l’uso del toupet/extension applicato alla coda del cavallo previo comunicazione al Presidente di Giuria e sua approvazione; qualora lo ritenga opportuno il Presidente di Giuria può richiedere di controllarlo per procedere alla approvazione.
  •  Per quanto relativo agli atleti paralimpici vedasi apposito articolo

Sono proibiti in campo gara

  • Qualsiasi tipo di copertura della sella;
  • La martingala fissa o con la forchetta;
  • Qualsiasi tipo di redini speciali (salvo quanto definito nelle specifiche normative per pony);
  • Tutti i mezzi ausiliari;
  • Le rosette;
  • Ogni tipo di fasce o stinchiere;
  • Paraglomi ed ogni tipo di paraocchi.

fonte: fise