Talent Show Jumping: ad Arezzo l’ultima tappa del circuito

0 di MaddaVi

Oltre 900 cavalli provenienti da tutta Italia “invaderanno” il circolo aretino per dar vita all’appuntamento del Circuito, riunendo nella città Toscana il gotha del salto ostacoli italiano.

Un Circuito studiato dalla Federazione Italiana Sport Equestri, con l’obiettivo di valorizzare a 360° il settore del salto ostacoli, creando delle manifestazioni nazionali che uniscano cavalieri di tutte le età e livelli di preparazione, in eventi attentamente monitorati dalla FISE, organizzati in impianti di primissimo ordine con un’attenzione primaria alla salute dei cavalli e alla progressione tecnica dei binomi in campo.

“Il Consiglio Federale e io – ha detto il Presidente FISE, Marco Di Paola – abbiamo voluto confermare la programmazione del Circuito Talent Show Jumping con i tre appuntamenti decisi a inizio anno, malgrado lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, per permettere la ripresa dell’attività agonistica dei nostri binomi che svolgono l’attività nel salto ostacoli. La risposta dei nostri atleti è stata importante, malgrado gli eventi abbiano avuto una programmazione ravvicinata e in un periodo di grande caldo. In fin dei conti, se pensiamo che solo pochi mesi fa discutevamo sulle possibilità di una riapertura dell’attività sportiva, il risultato ottenuto, sia in termini di numeri che di qualità, è soddisfacente tanto da dover programmare, nella tappa di Arezzo, un giorno di gare in più per permettere ai 900 cavalli e ai cavalieri iscritti di partecipare alla manifestazione “.

Nell’appuntamento di Arezzo tanti saranno gli spunti di interesse sportivo.

La Finale del Circuito Giovani Cavalli FISE 2020 sarà al centro dell’evento con i migliori cavalli giovani italiani e stranieri di 4, 5, 6 e7 anni, provenienti da tutta Italia, giunti per contendersi il titolo di Campione Italiano 2020.

Importantissimo sarà il Gran Premio (h.160)che metterà alla prova i migliori binomi che competono sul territorio nazionale.

Tanti i nomi prestigiosi in gara: Paolo Paini, Ludovica Minoli, il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi di ritorno dall’internazionale di Praga, gli inossidabili Filippo Moyersoen e Roberto Arioldi, l’appuntato scelto Bruno Chimirri e tanti altri che insieme ai giovani e giovanissimi di talento daranno vita a quattro giorni di equitazione di altissimo livello. Come in tutti gli appuntamenti del Talent Show Jumping lo chef de piste sarà uno tra i più importanti in campo nazionale, ad Arezzo sarà in campo Elio Travagliati,coadiuvato dal suo team per proporre percorsi all’altezza dell’evento.

Come negli appuntamenti di Busto Arsizio e Cervia, anche ad Arezzo ci saranno i tecnici FISE di prima e seconda fascia Duccio Bartalucci e Marco Porro, che visioneranno i binomi in gara.

 

 

 

fonte: fise