FEI: “Nessun nuovo focolaio legato a Valencia, le competizioni possono riprendere”

0 di MaddaVi

L’FEI Veterinary Epidemiology Working Group si è nuovamente riunito ieri. Tra le varie cose, hanno discusso se fosse sicuro riprendere le competizioni la prossima settimana.

Situazione attuale

Non sono noti nuovi focolai legati all’epidemia partita dalla Spagna e, secondo l’FEI Veterinary Epidemiology Working Group, non ci sono indicazioni che non sia sicuro riprendere a competere in Europa come previsto il 12 aprile, a condizione che siano in atto le misure di biosicurezza obbligatorie.

Vaccinazione

Il gruppo ha discusso la situazione degli Stati Uniti, dove la vaccinazione è obbligatoria a livello nazionale, e in Francia, dove esiste una proposta per renderla obbligatoria per i cavalli sportivi. Tuttavia, una Federazione Nazionale può imporre la vaccinazione obbligatoria solo a livello nazionale.

Il FEI Veterinary Directory continua a incontrare l’industria farmaceutica per discutere dei vaccini. Sono state segnalate alcune interruzioni nella catena di fornitura, ma la disponibilità di vaccini EHV in Europa sarà notevolmente migliorata entro il prossimo mese.

Ritorno alle gare

Il gruppo è stato informato che le misure di ritorno alle competizioni erano state ben accolte e avevano generato molte domande, comprese le richieste da parte degli organizzatori di approvare soluzioni di scuderizzazione per i loro eventi. Il gruppo ha convenuto sul merito scientifico di acquisire ulteriori competenze nei metodi di scuderizzazione dei cavalli, al fine di ridurre al minimo la possibile diffusione di virus in futuro.

Test EHV-1 

Il gruppo ha discusso l’efficacia dei sistemi di test EHV-1. Diverse aziende hanno contattato la FEI per la fornitura di queste macchine. L’OIE Reference Laboratory presso l’Irish Equine Centre si è offerto di fornire kit per test di questo tipo.

Il gruppo ha proseguito la discussione riguardo agli elementi che devono essere presi in considerazione quando si dichiara la presenza di un focolaio di EHV e questo sarà incluso come punto dell’ordine del giorno per la prossima riunione.

La prossima riunione del gruppo è prevista per il 15 aprile 2021.

Laboratori approvati dalla FEI per il test PCR EHV-1
La FEI ha anche pubblicato un elenco di laboratori approvati che possono essere utilizzati per i test PCR per EHV-1, nonché una Pre-Event Biosecurity Measures Checklist che sarà utilizzata dai veterinari ufficiali nominati per recarsi in luoghi designati (quelli con la scuderizzazione di più di 400 cavalli) una settimana prima del loro evento.

Questi sono ora disponibili nella sezione Moduli e download della pagina Return To Competition, che include anche la ‘procedura Horse Arrival’, il ‘FEI Equine Health Self-Certification form’ e un elenco di eventi nell’Europa continentale dal 12 aprile al 30 Maggio 2021 che sarà coperta dalle misure temporanee di sicurezza.

La FEI si incontra con i C.O.
FEI Veterinary e Jumping Directors hanno inoltre avviato una serie di incontri con gli organizzatori di eventi con più di 400 cavalli che si svolgeranno durante le sette settimane in cui saranno in vigore le misure temporanee di sicurezza.

 

fonte: fei