Tokyo 2021: tamponi giornalieri e restrizioni per gli atleti

0 di MaddaVi

Gli atleti che saranno presenti alle Olimpiadi di Tokyo, evento in programma del 23 luglio all’8 agosto, saranno quotidianamente testati per Covid-19.

Ad annunciarlo, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Inizialmente, il piano era quello di testare gli atleti ogni 4 giorni, ma mercoledì scorso il protocollo è stato modificato.

Già prima del viaggio a Tokyo, tutti devono essere in grado di presentare due test negativi.

Inoltre, i partecipanti dovranno anche scaricare delle app di localizzazione e trasmettere i loro programmi e spostamenti nel miglior modo possibile. L’inasprimento delle misure di sicurezza è stato lanciato mercoledì in contemporanea ai nuovi “Playbook”, dei manuali con rigide misure di sicurezza per tutti i partecipanti.

Gli atleti dovranno anche indossare una mascherina il più spesso possibile a Tokyo.

Solo quando si mangia, ci si allena o gareggia, si dorme, si beve o durante un’intervista sarà possibile rimuoverla. I partecipanti dovranno rimanere il più possibile nella loro bolla olimpica e non saranno consentite gite turistiche, acquisti in città o visite ai ristoranti.

Il presidente del CIO Thomas Bach ha definito i “Playbook” come “un segno di solidarietà e rispetto da parte della comunità olimpica per l’ospitalità giapponese“.

Coloro che non rispettano le regole possono essere esclusi dai Giochi.

Seiko Hashimoto, il presidente del comitato organizzatore, non vuole sentire parlare di cancellazione dei Giochi. “Abbiamo già deciso che i Giochi Olimpici si terranno, e ora stiamo discutendo su come organizzarli.

Un vaccino contro questo coronavirus non è obbligatorio per la partecipazione alle Olimpiadi, perché non tutti i paesi hanno vaccini disponibili“, è poi possibile leggere in un comunicato del CIO.

 

 

fonte: Sporza