Gregory Wathelet firma la 10^ tappa di FEI World Cup

0 di MaddaVi

La decima tappa di Coppa del Mondo vede i colori della bandiera belga sul gradino più alto del podio al CSI5*-W di Lipsia!

Ha avuto inizio alle 13:30 al Lipsia, in Germania, la decima tappa della LONGINES FEI WORLD CUP™ presentata da Sparkasse.
Dal 2004 questa splendida cittadina tedesca ospita il circuito di FEI World Cup ed è sempre una delle tappe più belle ed emozionanti.

La 155/160 Sparkassen Cup – Grand Prix of Leipzig ha visto scendere in campo 40 binomi.
Di questi, uno era per l’Italia: parliamo di Alberto Zorzi in sella a Fair Light van’t Heike.
La tappa dello scorso anno era stata vinta dal giovane Niklas Krieg in sella a Carella. Questo binomio è sceso nuovamente in campo oggi, per cercare di riconquistare l’agognata vittoria.

Tra gli altri grandi nomi, erano attesi soprattutto i beniamini di casa come: Maurice Tebbel; Christian Kukuk, vincitore questa mattina della 140 a fasi KASK Youngster Cup e nuovo cavaliere nella scuderia Beerbaum; Marcus Ehning e Ludger Beerbaum per citarne alcuni.

“Il percorso era davvero difficile a prima vista. Gli spazi erano stretti, le girate non semplici. Come previsto ancora nei giorni scorsi, è stata una tappa davvero spettacolare. Nonostante questo, il percorso si è poi rivelato essere piuttosto alla portata della maggior parte dei cavalieri.”

Al barrage si sono, quindi, sfidati: Guido Klatte con Qinghai; Markus Brinkmann con Pikeur Dylon; Niklas Krieg con Carella; Johan-Sebastian Gulliksen con Charleville; Markus Renzel con Cato; Maurice Tebbel con Chaccos’ Son; Martin Fuchs con Clooney 51; Roger Yves Bost con Sydney Une Prince; Daniel Deusser con Equita van T Zorgvliet; Pieter Devos con Espoir; Kevin Staut con Reveur de Hurtebise HDC; Henrik von Eckermann con Mary Lou 194; Ludger Beerbaum con Casello; Gregory Wathelet con Coree; Simon Delestre con Chesall Zimequest; Max Kühner con Chardonnay 79.

“16 percorsi netti su 40 sono stati davvero tanti. E’ stato bello ma allo stesso tempo ha fatto perdere emozione al barrage. Un peccato per la mancata presenza di Alberto Zorzi. Tuttavia, il percorso del jump off era pieno di girate e pochi spazi per galoppare. Possiamo dire che nonostante il numero di presenti, è stato comunque un percorso eccezionale.”

Alberto Zorzi in sella a Fair Light van’t Heike hanno chiuso la loro gara in 24^ piazza, con 4 penalità nel percorso base.

Alla fine, a firmare la categoria è stato il cavaliere belga Gregory Wathelet in sella alla grigia Coree.

Questo binomio ha terminato con un bel doppio netto ed il barrage nel tempo di 41.77″.

La piazza d’onore ha visto, invece, i colori della bandiera francese grazie a Kevin Staut e Reveur de Hurtebise HDC (0/0-41.94″). Il CSI5*-W di Lipsia ha portato davvero fortuna a questo cavaliere che, nei giorni scorsi, si era aggiudicato le due 140 a tempo qualificanti della KASK Youngster Cup in sella a Vendome d’Anchat.
Dopo questa tappa, mantiene ancora il comando della classifica provvisoria della FEI World Cup, sempre seguito dal nostro Lorenzo de Luca.

A seguire, ha completato il podio di questa tappa di Coppa il vincitore della tappa di Lipsia dello scorso anno: il giovane tedesco Niklas Krieg in sella a Carella (0/0-43.76″).

result

Ricordiamo che le prossime tappe di World Cup saranno: Zurigo (27-29 gennaio); Bordeaux (3-5 febbraio); Göteborg (22-26 febbraio) e la finale a Omaha NE (USA) dal 27 marzo al 2 aprile 2017.

Foto: Gregory Wathelet website