Lavazza Prize Aachen 2017: quando agonismo e divertimento si incontrano.

0 di Skeepy

Una categoria fuori dal comune quella del Lavazza Prize proposta nella serata di ieri, sabato 22 luglio.

Questa prova era una combinata a squadre: salto, completo e attacchi.

Mettete insieme due cavalieri internazionale di salto ostacoli, un completista e un driver anche loro di alto livello e avrete una squadra pronta per partecipare a questo premio originale.
Aggiungete anche uno campo prestigioso come quello di Aachen con il suo pubblico e avrete la ricetta pronta per proporre una categoria spettacolare dove l’agonismo va di certo a mancare!

Una gara a tempo (Tabella C, dove i vari errori vengono convertiti in secondi di penalità), che inizia con la partenza del primo cavaliere di salto e si ferma quando il driver passa la linea di arrivo con a carico tutta la squadra.

 

I primi a partire, quindi, sono i cavalieri di salto: uno dopo l’altro affrontano un percorso di 8 ostacoli. A seguire, parte il completista, che deve affrontare un percorso da cross composto di ostacoli fissi e, finita la sua prova, i tre cavalieri vanno a raggiungere il driver nel suo paddock e salgono tutti sulla quadriglia per lanciarsi a capofitto nella sua prova ovvero un misto di passaggi in mezzo ai coni e ostacoli da maratona.

Sei squadre si sono affrontate in questa spettacolare categoria mettendo in evidenza i nostri cavalieri da salto azzuri Juan Carlos Garcia, vincitore insieme a Samuel Parrot (CSO), Alexander Bragg  (CCE) e Jozsef Dobrovitz per gli attacchi, ed Emanuele Gaudiano secondo con la sua squadra.

Un cocktail sempre vincente, quello di mettere insieme atleti di vari discipline, dove tecniche e cavalli diversi si completano per offrire uno spettacolo dove a guadagnarci è sempre il publico e gli appassionati!

RESULT

WEBSITE PROGRAMM – ENTRIES – ALL RESULT