Botti di Capodanno: anche alcuni cavalli tra le vittime

0 di MaddaVi

Anche questo 2020 ha avuto inizio con alcuni animali rimasti vittime dei fuochi d’artificio.

Il numero di cani e gatti smarriti o terrorizzati dai festeggiamenti di due giorni fa è altissimo. A nulla sono servite le precauzioni di molti proprietari, che hanno dovuto salutare per sempre i loro amici a quatto zampe il cui cuore non ha retto alla notte di Capodanno.

Tra le vittime, non solo in Italia ma anche all’estero, anche molti cavalli.

In Belgio, una famiglia ha visto morire la propria cavalla di 26 anni: il suo cuore si è fermato e nessun veterinario era disponibile nella loro zona. Per loro e per il secondo cavallo della famiglia, il 2020 è iniziato con grande dolore. L’animale sopravvissuto al rumore dei fuochi d’artificio, è rimasto tutta la notte vicino alla compagna di paddock, esanime.

Sempre in Belgio, un altro puledro ha perso la vita a causa del forte rumore dei botti.

 

Purtroppo, come ogni anno, il numero delle vittime è destinato a salire nei prossimi giorni.

Forse, bisognerebbe iniziare a chiederci se iniziare l’anno con il cielo colorato da mille scintille vale la pena di rischiare la vita di così tanti animali.

 

foto: fb