Clonato negli USA il primo esemplare di cavallo di Przewalski

0 di MaddaVi

A dare la notizia, il Frozen Zoo di San Diego: il puledro è nato lo scorso 6 agosto da madre surrogata e dal DNA di un cavallo di Przewalski congelato nel 1980.

I cavalli di Przewalski sono animali attualmente “in pericolo di estinzione”. Secondo lo Smithsonian, questi cavallini sono considerati l’ultima specie di “cavalli veramente selvaggi” e “cugini lontani” dei moderni cavalli domestici.

 

 

Il successo della clonazione del DNA raccolto in 40 anni ha lo scopo di introdurre la diversità genetica necessaria a far rivivere la specie. Lo zoo ha dichiarato che il cavallo di Przewalski clonato sarà trasferito al San Diego Zoo Safari Park e integrato in un branco di altri cavalli di Przewalski per la riproduzione.

Condividiamo questo straordinario risultato perché abbiamo applicato il nostro approccio multidisciplinare, lavorando con le migliori menti scientifiche e utilizzando prezioso materiale genetico raccolto e conservato nella nostra banca biologica del DNA della fauna selvatica” ha dichiarato Paul A. Baribault, presidente di San Diego Zoo Global
Il cavallo di Przewalski clonato è stato chiamato Kurt in onore del dottor Kurt Benirschke, creatore del San Diego Zoo Global Frozen Zoo, che dal 1975 raccoglie e preserva materiale genetico di animali in via di estinzione.

San Diego Zoo Global ha collaborato con Revive & Restore, un gruppo per la conservazione della fauna selvatica che mira a incorporare la biotecnologia negli sforzi di conservazione, e con ViaGen Equine, una società che clona cavalli e animali domestici.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The first successfully cloned endangered Przewalski’s horse was born on Aug. 6. #conservation #cloning #teamwork #time Link in bio.

Un post condiviso da ViaGen Pets & Equine (@viagenpetsandequine) in data:

 

Questa nascita espande le opportunità per il salvataggio genetico di specie selvatiche in via di estinzione“, ha dichiarato Ryan Phelan, direttore esecutivo di Revive & Restore. “Le tecnologie riproduttive avanzate, inclusa la clonazione, possono salvare le specie permettendoci di ripristinare la diversità genetica che altrimenti sarebbe andata persa nel tempo“.

I cavalli di Przewalski non sono l’unica specie che Revive & Restore sta cercando di rianimare tramite la biotecnologia. Il gruppo sta tentando di far rivivere almeno sei specie in via di estinzione o estinte, tra cui il Wooly Mammoth, che si è estinto circa 4.000 anni fa. Altre organizzazioni e strutture di ricerca stanno tentando di far rivivere specie estinte o in via di estinzione con la biotecnologia, inclusa l’International Islamic University Malaysia, che prevede di far rivivere il rinoceronte di Sumatra recentemente estinto.

 

 

 

 

fonte: YouTube/Facebook/instagram/time