Coppa Italia Club e Campionati Italiani Mounted Games Individuali: che successo!

0 di MaddaVi

Grande e festoso appuntamento per i giovanissimi appassionati di sport equestri quello che si è concluso ad Arezzo nel fine settimana del 25 – 27 settembre scorso.

Un anno difficile a causa dell’emergenza Covid -19 per i nostri circoli, i nostri ragazzi e le loro famiglie, i nostri amatissimi pony, un anno in cui però ha vinto ancora una volta l’amore per lo sport e per i pony.

Nonostante gli ostacoli la seconda edizione della Coppa Italia Club ha chiuso quindi con un bilancio molto positivo: vi hanno preso parte 64 circoli provenienti da 12 Regioni, oltre 310 ragazzi e circa 260 pony, a testimonianza di una base equestre che cresce.

E ancora, per citare altri numeri, sono stati 371 i percorsi di salto, 159 le prove di dressage, 54 squadre impegnate nei Pony Games, 57 nelle Gimkane e 34 nella Gimkana Jump, 28 nella Presentazione, 23 percorsi di Cross 30, 7 squadre in Carosello, 10 partenti in Piccolo Gran Premio e 16 iscritti nella Welcome, 8 binomi per 3 circoli di due 2 regioni impegnati in Horseball.

Nei Campionati Italiani Mounted Games sono stati registrati 17 binomi iscritti nella categoria Open Pro; 27 nella Open; 6 nella Esordienti; 52 nella Under 17; 46 nella Under 14 e 44 nella Under 12 per un totale di oltre 190 binomi.

Non hanno voluto mancare gli sponsor dell’evento, che hanno messo in palio numerosi gadget: Amahorse, Brooagarden, Equitatus, Extreme, Eden laser solution, Thome’s saddlery, Pelosi, Equigames, Givova e  Coppe e Targhe.

Nella Coppa Italia Club, come previsto dal regolamento, il circolo premiato per il maggior numero di allievi iscritti è stato lo Spoleto Country Club – Regione Umbria, Istruttori Federica Marini e Paolo Guarnieri. Inoltre, i primi classificati di Coppa Italia e Campionati Mounted Games hanno ottenuto il rinnovo gratuito del tesseramento 2021 per allievo e pony.

Al successo dell’evento ha notevolmente contribuito nella veste di Delegato FISE “la prof” Gabriella Moroni.

CLASSIFICHE

 

 

fonte/foto: fise