Bruciato vivo in un incendio presumibilmente doloso il cane-mascotte del CIM

0 di MaddaVi

E’ stato bruciato vivo in un incendio presumibilmente doloso il cane-mascotte del Centro Ippico Montenuovo in Campania, in provincia di Napoli.

Con un post su Facebook, Enzo Perillo, il vicepresidente del Centro Ippico Montenuovo, comunica l’atroce fine della loro mascotte, il cagnolino Massimiliano.

“Massimiliano era il nostro cane, il cane mascotte del Cim , ora non c’è più perché la bestia che ha dato fuoco alla nostra Club House non ha avuto nemmeno pietà di lui.
Ricorda tu, mandante ed esecutore del vile gesto, non sei un uomo con le palle, sei un invidioso e un NON lavoratore.
Noi nel nostro lavoro ci mettiamo Amore e Passione, sentimenti che tu non potrai mai provare, e per questo ci amano tante persone e soprattutto tantissimi bambini: che Dio abbia pietà di te… Ps Sei un vigliacco”.

Il fatto è accaduto nella notte tra sabato 19 e domenica 20 agosto 2017.

Le fiamme, che si presumono essere state di origine dolosa, ma sono ancora in corso le indagini degli inquirenti per poterlo stabilire con certezza, hanno distrutto la segreteria, il bar, la club house ed il ristorante del centro.

Salvi, invece, i cavalli e le scuderie, fortunatamente lontani dall’incendio.

 

 

Foto/fonte: il mattino/larepubblica/fb