FISE: interventi economici a favore del movimento sportivo equestre

0 di MaddaVi

Il Consiglio Federale della Federazione Italiana Sport Equestri ha approvato oggi, martedì 7 aprile, importanti interventi economici a favore del movimento sportivo equestre.

Come già anticipato nei giorni scorsi, la FISE ha autorizzato i Comitati regionali a spendere €.400.000,00, sotto forma di contributi in denaro e/o in beni materiali (mangime, fieno o altro), nelle modalità che i Comitati regionali stessi ritengano più adeguate per aiutare a fronteggiare le esigenze del territorio che rappresentano.

La Federazione sta, inoltre, provvedendo a rimborsare le quote di inserimento in calendario per circa 100.000,00 ai Comitati organizzatori per l’annullamento degli eventi federali programmati fino al 31 maggio prossimo.

Nella stessa riunione è stato deciso di autorizzare un’apertura di credito fino a €. 500,00, sul sistema federale di pagamento on line, a tutti i circa 1.700 circoli affiliati e aggregati alla Federazione, al fine di consentire di effettuare eventuali operazioni nei rapporti con la Federazione.

Questi interventi sono le prime attività, concrete e immediatamente disponibili, a supporto dei circoli affiliati/aggregati, nel momento in cui proprio le Associazioni continuano ad affrontare il costo del mantenimento dei cavalli della Scuola senza poter godere delle entrate relative alle lezioni impartite.

L’azione della Federazione, però, è rivolta anche in altre direzioni.

È stata ottenuta la possibilità di consentire alle ASD di richiedere all’Istituto per il Credito Sportivo e (tramite la Federazione) dei mutui di liquidità senza garanzie per importi variabili fino a €. 25.000,00 da rimborsare in 36 mesi. La FISE sta attualmente lavorando per definire un accordo con uno dei maggiori Istituti di credito privato, per consentire alle ASD di accedere a finanziamenti modulabili da €. 5.000 a € 25.000,00, sempre mirati a consentire di superare l’attuale momento di carenza di liquidità. La linea di credito, da rimborsare in 18 mesi, prevederebbe un pre-ammortamento di 12 mesi.

La Federazione comunicherà a breve le modalità e i requisiti minimi necessari per la richiesta dei mutui, la cui concessione è sempre soggetta alla verifica e autorizzazione degli Istituti di credito.

Si tratta di un finanziamento che andrà restituito, però è l’unica misura che il Governo ha adottato nei confronti del mondo delle imprese e far rientrare in essa anche le ASD senza scopo di lucro, è stato un passaggio molto importante.

fonte: fise