Completo: conclusi i Training Day del mese di aprile

0 di MaddaVi

La disciplina del Concorso Completo ha visto nella prima parte della stagione agonistica, la cancellazione di alcuni appuntamenti agonistici in Italia dovuta alla sopraggiunta problematica della Rinopolmonite Equina alle già precedenti emergenze relative al Covid -19.

La Federazione Italiana Sport Equestri, attraverso il suo Dipartimento Concorso Completo, ha così organizzato una serie di “training day”, vere e proprie simulazioni di gara, per permettere ai binomi che si preparano ad affrontare alcune importanti competizioni sportive in calendario, la prima delle quali è quella prevista nel fine settimana in arrivo a Vairano.

I training day si sono svolti in data 7 aprile presso gli impianti del Centro Equestre Federale dei Pratoni del Vivaro, dove si sono svolte simulazioni di categorie di dressage (Giudici Nice Attolico e Katherine Ferguson Lucheschi) e categorie di cross country (Giudice Roberto Smit), riservate a binomi senior livello Elite 1, Elite 2 e European Cup Team.

Ad Ornago invece, presso l’impianto delle Scuderie della Malaspina, che ha prontamente ed efficientemente reso disponibile la struttura subito dopo il concorso di dressage conclusosi il giorno precedente, il 12 aprile sono state organizzate simulazioni di gara per le prove di dressage e salto ostacoli, riservate a binomi senior livello Elite 1, Elite 2, European Cup Team e binomi Junior e Young Rider livello Team Italia e Future team italia. (Giudice per le categorie dressage Katherine Ferguson Lucheschi).

Ritorno agli impianti del Centro Equestre Federale dei Pratoni Il 14 aprile per Juniores e Young Riders, che ha visto svolgersi categorie di dressage e cross country riservate ai livelli Team Italia e Future team italia.

Secondo Katherine Ferguson Lucheschi, che in Fise ricopre il ruolo di membro della Commissione di selezione e Team Manager Selezionatore Senior, l’esperienza si è dimostrata molto positiva, e grazie a questa iniziativa è stata data l’opportunità ai binomi di alto livello, penalizzati dall’annullamento dei concorsi in Italia,  di scendere in campo con entusiasmo in una simulazione di gara. Ciò ha permesso inoltre di avere una opportunità di visione per i Tecnici che altrimenti sarebbe mancata. Alcuni dei binomi presenti scenderanno in campo a Vairano in questo fine settimana, e sono in preparazione per la partecipazione degli eventi all’estero, tra cui Luhmühlen (GER) e Saumur (FRA).

Anche per Iacopo Comelli, Tecnico Selezionatore Junior e Young Rider, i Training Day hanno svolto un ruolo determinante in questa delicata fase di passaggio per poter visionare i giovani passati quest’anno Young Rider e che non hanno potuto affrontare gare, visto l’annullamento delle due precedenti appuntamenti di visione in programma, la prima a Montelibretti e la seconda a Ravenna. Sarà quindi quello di Vairano il primo appuntamento valido per la selezione. Molto attiva è stata anche la partecipazione degli Istruttori, presenti in campo prova e impegnati con il supporto del Tecnico federale a valutare le prestazioni dei binomi. Per i ragazzi è stato importante anche poter ripetere, quando necessario, i passaggi che richiedevano correzioni.

A contribuire al successo dei Training Day sono stati con la loro partecipazione Giacomo della Chiesa, membro della Commissione di selezione Senior, il veterinario di squadra Marco Eleuteri, il tecnico Junior e Young Rider per il dressage Zilla Pearse, e Andrea Schulze Broglia, selezionatrice per l’European Cup.

Per l’organizzazione degli eventi è stato inoltre fondamentale l’apporto di Marco Salvatori e, per i Pratoni del Vivaro, di Massimo Ramires.

 

fonte: fise