Il Tribunale della FEI ha annunciato la decisione finale riguardo il caso Nicole Walker

0 di MaddaVi

Il Tribunale della FEI ha emesso una sentenza definitiva sul caso della canadese Nicole Walker.

Una dichiarazione della FEI recita:

“Un campione prelevato dall’atleta il 7 agosto, giorno della finale a squadre dei Giochi Panamericani 2019 a Lima (PER), è risultato positivo al benzoato d’ecgonina, il principale metabolita della cocaina, una sostanza proibita nell’elenco delle sostanze vietate della WADA.

Nella sua decisione finale, il Tribunale della FEI ha osservato che, sulla base di un bilancio di probabilità, l’atleta non aveva colpa o negligenza significativa per la violazione del regolamento antidoping dopo aver bevuto tè alle foglie di coca il giorno della finale di squadra.

In un accordo tra l’atleta e la FEI, approvato dal Tribunale FEI, è stato concordato un periodo di ineleggibilità di un anno, che è iniziato il 26 settembre 2019 e terminato il 26 settembre 2020. Una sospensione provvisoria imposta dalla FEI l’8 novembre 2019 è stata revocata il 26 settembre 2020 a seguito di un ricorso al Tribunale FEI. Poiché l’atleta non ha partecipato a gare tra i Giochi Panamericani 2019 e l’inizio della sospensione provvisoria, l’intero periodo di squalifica è stato ora scontato.

L’atleta è stata condannata al pagamento di una multa di 1.500 franchi e ciascuna delle parti dovrà pensare alle proprie spese legali.

Inoltre, l’atleta dovrà completare un corso di educazione antidoping entro i prossimi 12 mesi e fornire sia alla FEI che a Equestrian Canada un certificato di completamento del corso.

Nella decisione del dicembre 2019, la Panam Sports Disciplinary Commission aveva squalificato i risultati individuali di Nicole Walker del 7 e 9 agosto 2019 ed i suoi risultati del 6 e 7 agosto 2019 sono stati sostituiti da quelli del quarto membro della squadra canadese per la finale a squadre, il che ha portato l’Argentina a guadagnare un posto a squadre per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

L’atleta e la sua federazione nazionale, Equestrian Canada, hanno presentato ricorso contro la squalifica al CAS (Court of Arbitration for Sport), ma con un decreto pubblicato il 12 gennaio 2021, il CAS ha respinto tale ricorso. Il CAS ha pubblicato il suo lodo arbitrale completo e motivato nell’aprile di quest’anno, consentendo al tribunale FEI di decidere nel merito del caso”.

 

 

fonte: fei