Andres Rodrigues, quando passione e tenacia ripagano

0 di cecilia

Il cavaliere venezuelano Andres Rodriguez, medaglia d’argento nel salto ostacoli individuale ai recenti Giochi Pan Americani 2015, non potrebbe essere più entusiasta: ha raggiunto il suo obiettivo di montare alle Olimpiadi.

“Ho sempre sognato questo momento, per questo ho iniziato a montare a livello professionale. Cercavo in ogni modo possibile di ottenere la qualifica!”, ha detto il cavaliere trentenne.

Il suo “piano” per entrare a Rio era composto da due fasi: garantire la qualifica al Venezuela come team e se non fosse andata come cavaliere individuale. Il piano di riserva, se entrambe le altre opzioni fossero fallite, sarebbe stato scalare la Longines World Ranking, che garantisce quattro posti alle Olimpiadi di Rio basate sul punteggio in classifica. Lo scorso mese, Rodriguez è scalato dalla 65esima alla 58esima posizione.

Al di là del ticket per le Olimpiadi, la medaglia d’argento per il ragazzo significa anche un posto garantito in tutti i Gran Premi ai quali prenderà parte nei prossimi quattro anni! Per un atleta di una Nazione che ha così pochi cavalieri è un grandissimo traguardo: il Venezuela infatti ha solo 9 binomi in lista nella FEI World Ranking e costituire un team competitivo all’estero non è così semplice.

“Ho un piano per scalare le classifiche mondiali: parteciperò ad ogni gara possibile fino alla fine dell’anno, voglio arrivare nella top 30 e ce la metterò tutta!”, ha commentato il cavaliere venezuelano.

La sua performance ai Giochi Pan Americani 2015 però ha garantito un posto al team Venezuela alle Olimpiadi e Rodriguez deve quindi ancora essere nominato come loro rappresentante individuale, cosa che tutti noi ci auguriamo vista la tenacia di questo giovane atleta e la passione che porta con sé.

 

Autore: Cecilia Casadei

Fonte: Horse Collaborative