L’importanza del gioco per i cavalli

2 di claruff
gioco per i cavalli

Per il cavallo il gioco non è altro che la simulazione di comportamenti tipici della vita adulta, vissuta in branco.

I giovani puledri si divertono infatti a spiccare salti, a rincorrersi, a lottare tra di loro, a montarsi, e così via.
La differenza nei comportamenti tenuti durante il gioco è lo stato d’animo del cavallo che sarà sempre sereno e felice.
Nel gioco si inscenano ad esempio fughe precipitose, o vigorose lotte, ma lo stato d’animo non sarà mai la paura o la rabbia, come nel caso di fughe o lotte reali.
E’ facile quindi capire quale sia la primaria funzione del gioco: allenare il puledro a quei comportamenti che nella vita adulta saranno determinanti per la sua possibilità di procreazione e soprattutto di sopravvivenza.

IL GIOCO PER CRESCERE SANI

Se volete che il vostro cavallo diventi un campione lasciatelo giocare!

Molti proprietari di giovani puledri sono titubanti nel far giocare liberamente il proprio puledro con altri cavalli, temendo che si faccia male.
Va ricordato che nel gioco i cavalli sono molto attenti a non procurarsi ferite serie e a non oltrepassare mai una certa soglia.
Tuttavia per noi – così apprensivi verso il nostro piccolo puledro – un morso od un colpo ricevuto possono sembrare traumi gratuiti: in realtà sono proprio queste esperienze che faranno crescere il nostro cavallo forte e sano e vietare al puledro di fare queste esperienze va in realtà contro il naturale processo di crescita.
Un puledro che gioca liberamente si allena ad essere reattivo, fa crescere la propria muscolatura nel migliore dei modi, allena forza e resistenza, ed impara a socializzare con gli altri cavalli nel modo corretto.
Qualche graffio e qualche piccola ferita da puledri sono quindi il passaggio per evitare problemi molto più importanti in età adulta.

giochi tra puledri

 

IL GIOCO PER SOCIALIZZARE

l cavallo è un animale da branco: l’aspetto della socializzazione è quindi fondamentale. E’ proprio col gioco che il cavallo comincia a socializzare con i suoi simili.
Le lotte fatte da puledri permettono sia di provare i reciproci livelli di forza, sia di stringere forti legami che non di rado rimangono ben saldi anche in età adulta. Per il cavallo il gioco è quindi la via che la natura ha scelto per iniziare a farlo socializzare e per insegnarli a comprendere i ruoli nel gruppo.

cavallo e palla

IL GIOCO NEI CAVALLI ADULTI

Così come accade per l’uomo, anche il cavallo nel crescere dedica meno tempo all’attività di gioco.
Questa attività viene rimpiazzata da quelle proprie dell’età adulta, come ad esempio quella di brucare l’erba. Un altro motivo per cui il cavallo è sempre meno dedito al gioco sta nel fatto che, oramai adulto, tutti quei comportamenti fondamentali per la vita in branco e per la sopravvivenza, che appunto si imparano proprio attraverso il gioco, sono già stati appresi.

E’ necessario precisare che, ad ogni modo, il gioco non scompare del tutto dalla vita dell’animale ma piuttosto, con l’avanzamento dell’età adulta, gli viene dedicato meno tempo in favore di altre attività: è bene quindi indurre il cavallo a giocare anche da adulto, tramite palle di gomma appese nel box oppure messe all’interno del paddock, o palle di plastica rigida che venendo spinte dal cavallo, lasciano a terra zuccherini vari, ogni volta che vengono fatte roteare.

horseball

Cosa molto importante da considerare secondo me, è il carattere dell’animale a cui proponiamo il gioco: potrebbe essere uno svago perfetto per un cavallo solitamente curioso e non troppo ansioso, mentre forse è da prestare un pò di attenzione e pazienza quando si vanno a proporre a cavalli energici e paurosi.

L’importante è sempre l’approccio con cui si offre il gioco e poi ingegnarsi e provare, vedendo come reagisce il nostro cavallo!