La scuderia attiva: una scuderia a 5* [VIDEO]

2 di Skeepy
La scuderia attiva

La scuderia attiva è un concetto ben impiantato in Germania, dove Thorsten Hinrichs nel 1991 ha messo a punto un piano di alloggio naturale per i cavalli;

La scuderia attiva

la scuderia attiva si fonda su 7 principi:La scuderia attiva

vita all’aria aperta

vita in branco

libertà di movimento

libertà di osservazione

adattamenti  climatici

alimentazione continua

La scuderia attivaLa sistemazione della scuderia attiva comprende varie zone, ognuno con una funzione  ben distinta:

  • il dormitorio
  • la distribuzione dei foraggi  self-service o controllata
  • la distribuzione controllata del mangime
  • gli abbeveratoi
  • i bagni
  • aree di prato ad accesso libero o temporaneo

 

I cavalli possono essere equipaggiati di collari identificatori che sono letti dai vari attrezzi, permettendo così di stabilire un programma alimentare personalizzato.

Altre zone possono proporre aree per sdraiarsi e rotolarsi, e per rinfrescarsi (nebulizzatori d’acqua).

La scuderia attiva propone un approccio decisamente funzionale: in effetti per l’uomo l’impegno è solo di poche ore al giorno, e di fatto, sul piano logistico, il concetto offre una vera organizzazione che fa guadagnare tempo, in confronto ai concetti tradizionali.

 

I vantaggi della scuderia attiva sono doppi, sia per il cavallo che per l’uomo :

  • L’igiene: lo spazio rimane pulito e di facile manutenzione, il raccoglimento degli sterchi diminuisce drasticamente i rischi di parassiti e permette quindi di ridurre l’uso di vermifughi.
  • La sicurezza: i materiali usati garantiscono un livello di sicurezza ottimo. I materassi anti scivolo, il pavimento composto  di lastre drenanti offre una buona stabilità, i piedi sono quindi mantenuti asciutti, abbassando cosi i rischi di scivolare e i problemi legati all’umidità, alla presenza di germi, ecc…
  • L’alimentazione continua contribuisce a mantenere il cavallo in un peso ottimo e di ridurre considerevolmente i disturbi digestivi, cosi come i comportamenti aggressivi. Grazie al distributore automatico di cibo, è possibile nutrire 12 volte al giorno ed adattare una dieta personalizzata ad ogni cavallo, tutto ciò sotto la sorveglianza di un schermo di controllo. Che sia atleta, cavallo da tempo libero, o in pensione, è quindi possibile accogliere tutti i  profili dei cavalli.
  • I ripari permettono di proteggersi delle mosche d’estate e dall’umidità d’inverno. I cavalli sono quindi meno dipendenti delle protezioni abituali (anti-mosche, coperte..)
  • La vita in gruppo e la stimolazione dei luoghi, sono dei fattori d’influenza sul ben essere equino: i cavalli sono più equilibrati e meno stressati.
  • La locomozione libera è indispensabile al buon funzionamento dell’organismo ( piede, transito digestivo, articolazione, muscoli, ecc..) e riduce  il rischio di acciacchi durante gli allenamenti.

 

Durand Frédérik