5 cose in cui la maggior parte dei cavalieri si assomiglia

0 di MaddaVi

Che si sia agonisti o semplici appassionati, restiamo comunque dei cavalieri.

Di seguito, ecco cinque modi di fare che accomunano, nel bene e nel male, la maggior parte delle persone che amano spendere il proprio tempo insieme ai propri cavalli.

 1. DIMENTICARSI DELLA STRADA FATTA

La maggior parte delle persone  è ambiziosa e vuole ottenere un grande successo. E se da un lato questo può essere un ottimo stimolo, esiste anche un aspetto negativo.

Quando magari i risultati tardano ad arrivare, molti iniziano a spazientirsi e a pretendere sempre più e sempre più in fretta. Sarebbe utile, per combattere questa negatività, iniziare la giornata guardando la strada percorsa, gli obbiettivi raggiunti nel tempo. Lasciar prevalere la gratitudine e la voglia di fare.

 2. VA BENE ESSERE NERVOSI
Invece di andare nel panico più totale prima di entrare in campo, tutti dovrebbero esercitarsi per riuscire a incanalare l’adrenalina in modo tale da renderla energia positiva. E’ normale essere nervosi, ma bisogna imparare a controllare le proprie emozioni. Il nervosismo va sfruttato, non lasciato entrare nella testa.

 3. TUTTI ABBIAMO PAURA DI QUALCOSA
Tutti gli umani hanno punti di forza e punti di debolezza. Soprattutto quando si raggiunge un alto livello, le persone tendono a barcollare davanti alle proprie insicurezze. Nella vita bisogna imparare, trovare il buono in ogni esperienza e continuare a fare del proprio meglio. E se qualcosa fa paura, è giusto affrontarla per non rinunciare ad un futuro che potrebbe essere ancora più bello.

 4. LA CHIAVE DI TUTTO E’ RESTARE AUTENTICI
Spesso, le persone tendono ad idolatrare e ad affidarsi a dei modelli per cercare di ottenere gli stessi risultati. Il problema è che bisogna sì fare tesoro delle esperienze altrui, ma senza mai dimenticare che non sono i doppioni a prevalere. Coloro che hanno saputo restare fedeli alla loro natura pur basandosi su dei modelli, sono coloro che riusciranno ad emergere. Parola d’ordine: autenticità.

 5. DIMENTICARE DI DIVERTIRSI

Spesso, le persone sono talmente concentrate a fare del loro meglio che dimenticano di divertirsi. E, si sa, meno ci si diverte e più è difficile ottenere buoni risultati.

Andare a cavallo è divertente, eccitante e stimolante: mai far diventare questo sport un’abitudine. Bisogna imparare a lasciarsi sorprendere, a imparare e a migliorare. Salire in sella e non dimenticare di godersi il ​​viaggio.