Nikola Jokic, un campione NBA con la passione per i cavalli

0 di MaddaVi

Nikola Jokic, classe 1995, è un cestista serbo che attualmente ricopre il ruolo di centro nella squadra NBA dei Denver Nuggets.

Conosciuto soprattutto grazie alla crescita sportiva che ha avuto oltreoceano (nella sola stagione 2019/20 viaggia con una media di 20.6 punti, 10.2 rimbalzi e 7.0 assist) l’imponente centro di 2.13m per 113kg ha dato modo ai più di parlare di lui anche in ambienti lontani dal basket.

Non tutti sanno, infatti, che all’età di 13 anni aveva smesso di giocare a basket per… dedicarsi all’equitazione.

Fortunatamente, tempo un paio di anni, era ritornato alla palla a spicchi e da lì non si è più fermato.

I cavalli, però, sono sempre rimasti nella vita di questo particolare giocatore capace di lesionarsi il tendine di un pollice pur di firmare autografi a 300 bambini per oltre tre ore a soli 18 anni.

Jokic, nonostante la stazza, ha mostrato più e più volte di avere un buon cuore dispensando grandi attenzioni ai fan e riuscendo sempre a infilarsi in situazioni da cui sono divenuti noti numerosi e simpatici aneddoti come, ad esempio, la notte del Draft 2014 quando i Nuggets lo scelsero: lui dormiva beatamente a casa sua in Serbia mentre il fratello, oltreoceano, festeggiava il suo inizio di carriera in NBA.

E come dimenticare quando, a 22 anni, rivelò di videochiamare almeno una volta in settimana la sua mamma per poter vedere e salutare il suo cavallo, Dream Catcher?

Il 25-enne serbo ha sempre saputo come sciogliere il cuore degli appassionati sia di basket che di equitazione.

La sua scuderia di famiglia, a Sombor in Serbia, si chiama come il suo cavallo, Dream Catcher, ed è una fucina di buoni talenti per quanto riguarda l’Ippica. La passione di Jokic, infatti, sono i trotter.

Secondo quanto dichiarato da suo padre ad alcuni giornali, Nikola è esattamente come tutti gli appassionati di equitazione. Può lavorare lontano, essere impegnato per la stragrande maggioranza del suo tempo fuori casa… ma quando torna, tutto gira intorno ai suoi cavalli. Per Nikola, questo ambiente è quanto di meglio ci possa essere per ricaricare le batterie e ritrovare quella serenità che solo i cavalli sanno dare.

Durante le competizioni che lui segue da bordo pista, riesce poi ad essere concentrato e attento ad ogni dettaglio riguardo i suoi animali: per loro, solo il meglio.

Certo, vederlo passeggiare accanto a Dream Catcher o ad altri cavalli fa uno strano effetto, sembrano tutti dei pony…

 

 

 

 

 


 

 

 

foto: thesrpskatimes