5 modi per comunicare meglio con il proprio cavallo

0 di MaddaVi

Come ben sappiamo, una vita con i cavalli è un viaggio in un caleidoscopio di emozioni e lezioni di vita.

Ma cosa possiamo fare per continuare a migliorare la nostra comunicazione con loro?

1. STARE TRANQUILLI E RILASSATI

Mantenere i livelli di stress al minimo e mitigare i potenziali drammi: stare tranquilli, non essere bruschi e parlare con voce calma e pacata. Più si sarà tranquilli e sereni e più lo sarà più facilmente anche il proprio cavallo. Questo, vale sia da terra che dalla sella.


2. IMPARARE A CONTROLLARE IL PROPRIO UMORE

I cavalli sono animali estremamente sensibili ai cambiamenti dell’umore della persona che hanno vicino o in sella. Per questo, è bene stare sempre molto tranquilli e con sangue freddo anche nelle peggiori situazioni.

3. LASCIARSI STUPIRE COSTANTEMENTE

I cavalli non sanno cosa dovrebbero fare delle loro vite. Saltare? Giocare a polo? Correre? Spostare bestiame? Qualsiasi cosa verrà decisa per il proprio cavallo, non bisogna mai smettere di stupirsi dei suoi miglioramenti e dei suoi problemi. Sono animali che si fidano e che meritano il giusto riconoscimento per tutto quello che fanno per il proprio cavaliere.


4. ASCOLTARE

I giovani cavalli non hanno la capacità mentale di concentrarsi e prestare attenzione per lunghi periodi. Quando si lavora con un soggetto giovane, si deve tenere a mente che bisogna aiutarlo a costruire la propria concentrazione e ad imparare ad essere sempre attento. In questo, i cavalli assomigliano agli umani. Lo sviluppo di un cavallo attento e concentrato si tradurrà in un animale meno ansioso. Come cavalieri, abbiamo il dovere di fare del nostro meglio per educare e preparare i cavalli giovani per il miglior futuro possibile.
5. CREARE FIDUCIA SULLA BASE DI UN LAVORO COSTANTE

Contatto, relax, concentrazione e lavoro. A volte può essere ripetitivo, ma è proprio grazie a questo modo di fare che i cavalli iniziano dare sempre più ascolto e fiducia al proprio cavaliere.