La vita ai tempi di Covid-19: i film da non perdere (Parte 19)

0 di MaddaVi

Al via anche questa settimana la rubrica giornaliera dedicata a tutti gli appassionati di cavalli e di film/serie tv.

Qui, cerchiamo di consigliare appunto qualche film o qualche serie che tratti di cavalli: l’ideale se si è in quarantena e non si può andare in scuderia.

Dopo Free ReinWindstorm, Rodeo&Juliet, The World We Make, Rock My Heart, Walk. Ride. Rodeo, A Sunday Horse, Charley Thompson, The Rider – Il Sogno di un Cowboy, The Horse Boy, Emma’s Chance, Race to Win/Race to Redemption, L’uomo che sussurrava ai cavalli, War Horse, Seabiscuit – Un mito senza tempo, Dreamer – La strada per la vittoria, Cavalli e Un anno da ricordare oggi consigliamo la trilogia di Flicka.

 

Flicka – Uno spirito libero” è un film del 2006 basato sul romanzo per bambini “My Friend Flicka” di Mary O’Hara. Il romanzo, già stato adattato per il cinema nel 1943, stato poi riportato sugli schermi nel 2006.

A “Flicka – Uno spirito libero” sono poi seguiti:

  • Flicka 2 – Amiche per sempre (2010)
  • Flicka 3 – Country Pride (2012)

Trama:

Katy McLaughlin è una studentessa sedicenne che ritorna nel Wyoming, dove si trova il ranch di famiglia. Il padre è infatti un allevatore di cavalli. Katy vorrebbe gestire il ranch ma il padre preferirebbe affidarlo all’altro figlio. Tuttavia Katy è una ragazza testarda e si ribella alle tradizioni che il padre cerca di inculcarle. Durante un’uscita a cavallo la ragazza viene attaccata da un puma ma una mustang selvaggia la salva. Katy impressionata dalla cavalla decide così di volerla catturare. Nonostante la rabbia del padre per il gesto irresponsabile della figlia egli lascia che la mustang rimanga al ranch. La ragazza chiama la cavalla Flicka, e decide di addestrarla per farne una cavalla da sella, anche perché vuole dimostrare al padre che ormai è grande e sa assumersi le responsabilità di una persona matura.

Così ogni notte Katy esce di casa e arriva fino al recinto di Flicka cercando di sellarla ma la cavalla si ribella tutte le volte causando a Katy solo graffi e sangue ma una notte, inaspettatamente Flicka viene sellata da Katy. Il padre, che vende i cavalli per il rodeo, decide di dare via Flicka all’insaputa di Katy che insegue correndo il camion ma ormai è troppo tardi. La fidanzata del fratello intanto, fa sapere a Katy che Flicka è nel rodeo di città e lei, camuffandosi, partecipa. Katy monta Flicka e le due scappano, ma nel ritorno per casa Flicka viene assalita dal puma che l’aveva già attaccata precedentemente. Intanto la famiglia va alla ricerca della figlia e avendola trovata la portano a casa lasciando però lì la cavalla. Katy ha la febbre e il padre dice di voler abbattere Flicka anche se tutti si oppongono alla sua decisione. Katy sente lo sparo, ma che in realtà è solo un tuono. Il padre infatti ha cambiato idea ed è andato a prendere la cavalla per portarla al ranch. Nonostante la ferita Flicka riesce a tornare al ranch dove viene curata dal veterinario e accudita dalla madre mentre la figlia si riprende.

Dopo qualche giorno Katy, depressa per la morte di Flicka, esce di casa col padre e trova il resto della famiglia e Flicka che la aspettano. La cavalla infatti si è quasi rimessa e sta bene. Il padre riconosce che la figlia è ormai una persona matura e in grado di occuparsi del ranch, lasciando così che il fratello possa andare a studiare come ha sempre voluto.”